Le radici dell’odio islamista

In Cronaca

Presentiamo di seguito un abstract dell’articolo a breve disponibile a pagamento per i soli iscritti al blog di Sestante Intell.

RIcordiamo che per regolarizzare l’iscrizione sarà necessario compilare il form presente sull’home page dove, a norma di Legge, viene riportata la Privacy policy.

 

“…..Le immagini del primo attentato alle Twin Towers del 1993 sono lontane una generazione. All’epoca pochi conoscevano Oussama bin Laden, Al Qaeda, il fondamentalismo islamico. Parlare di terrorismo islamista, all’epoca, pareva fantascienza, un argomento improponibile e, per molti, improbabile.

La rete di al Qaeda, si è radicata a livello globale

L’Italia era al centro di questa ramificazione ed offriva, come oggi, un posto sicuro per organizzare la jihad senza incappare più di tanto in qualche periodo di detenzione affrontato come una prova dai miliziani arresati e sfruttato per reclutare altri adepti tra la popolazione carceraria.

Il fenomeno, negli anni, è cresciuto a dismisura nutrendosi dei folli insegnamenti di altrettanto folli ed autoproclamati imam, sceicchi e califfi sino ad oggi, fino alla creazione di un Califfato fantoccio sconfitto solo militarmente dall’Occidente che, ancora una volta, si scopre avulso da ogni capacità di comprendere che esiste un mondo che ancora oggi viaggia ad una velocità ridotta e, comunque diverso dal nostro.

Una visione dell’essere e del credere che nella nostra società non ha eguali, per questo sottovalutata o sopravvalutata, a seconda delle necessità.

Ricordiamo, forse banalmente, che il primo a colpire il WTC di New York nel 1993 fu tale Ramzi Youssef, che dopo il suo arresto da parte della CIA, durante il viaggio verso gli Usa, osservò dall’oblò dell’aereo che lo trasportava in manette, lo skyline di New York e le Torri Gemelle. Ebbe a dire ai suoi carcerieri che, nonostante il suo parziale fallimento, “la prossima volta le due torri sarebbero cadute”. Sapeva già tutto.

Mohamed Game
Mohamed Game

 

I segnali dall’Italia spesso sottovalutati

I micidiali attacchi dell’11 settembre 2001 non sono certo stati frutto del caso ma hanno avuto un prologo e un seguito ben definiti, anche in Italia…”

 

Join Our Newsletter!

Love Daynight? We love to tell you about our new stuff. Subscribe to newsletter!

You may also read!

Agghiacciante video Isis: i bambini del Califfato decapitano coetanei

Da alcuni giorni, sul web, la Wilayat (provincia) dello Stato Islamico Centrafricano (Iscap) ha diffuso un agghiacciante video in

Read More...

Il “domestico” del Ministro della difesa israeliano era una spia iraniana

Il "domestico" del Ministro della difesa israeliano, Binyamin Gantz, era una spia iraniana, addetto alle pulizie dell'abitazione e dell'ufficio

Read More...

Terrore islamico e responsabilità italiane

In Afghanistan nasce il nuovo governo dell’Emirato “di rinascita nazionale” che è stato di recente presentato in pompa magna. Il

Read More...

Mobile Sliding Menu

Portale a cura di CapoWeb.it per Sestante Privacy Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: